lunedì 15 luglio 2013

Megatools

Attenzione:
al momento di scrivere di questo post sul sito dello sviluppatore e' comparso un messaggio in cui lo sviluppo di questo tool e' sospeso a causa di una modifica alle API di Mega e sono stati rimossi i link per il download degli eseguibili. Risulta tuttora disponibile il link a GitHub per i sorgenti. Per adesso il tool funziona ma non e' chiaro fino a quando le API continueranno a funzionare come adesso


Finalmente iniziano ad essere disponibili i clienti per il servizio Cloud di Mega in particolar modo quello ufficiale per Android e quello non ufficiale per Linux/Windows offerto da Megatools
E' infatti sostanzialemente inutile avere 50 Giga di spazio e dover effettuare tutte le operazioni da interfaccia Web senza la possibilita' di automatizzare l'upload



In Linux, una volta scompattato l'archivio e compilato i sorgenti mediante ./configure make, si hanno a disposizione i seguenti principali comandi (ne ho omessi alcuni di uso meno frequente)

megadf       come df mostra lo spazio disco a disposizione
megals       come ls (Linux)
megamkdir    come mkdir (Linux)
megarm       come rm (Linux)
megamv       come mv (Linux)
megaput      effettua l'upload di un file
megaget      effettua il download di un file
megasync     sincronizza una directory remota con una directory locale

in generale i comandi hanno tutti uno switch
-u nomeutente
-p password

una tipica sessione puo' essere

megadf -u lucainnoc@gmail.com -p password
megamkdir -u lucainnoc@gmail.com -p password Immagini
magesync -u lucainnoc@gmail.com -p password --local /home/luca/Immagini --remote /Root/Immagini

La directory di root del Cloud e' sempre Root 

Le velocita' di upload sono piuttosto modeste e popolare i 50 Gb sara' veramente un'impresa