lunedì 14 ottobre 2013

Configurazione Debian minimale su IBM X20


In questo post viene mostrato come ho configurato in modo minimale (ma abbastanza completo) l'IBM X20 visto in questo post in modo da avere un compromesso tra la modesta potenza della macchina  e la necessita' di renderla comunque operativa


Per prima cosa sono partito dal primo CD di installazione di Debian togliendo le opzioni Ambiente Desktop e Server di Stampa ed impostando Server SSH.

Al successivo riavvio si ha la sola shell senza ambiente grafico

Si procede quindi con l'installazione di alcuni programmi a linea di comando

apt-get install alpine sqlite3 lynx mc imagemagick
apt-get install moc (player musicale basato su ncurses che si lancia con il comando mocp)

e di alcuni tool di sviluppo che di solito uso
apt-get install build-essential codeblocks codeblocks-contrib openjdk-7-jdk ant subversion git

a questo punto si installa X Windows in configurazione minimale
apt-get install x-window-system-core

seguito dall'installazione di Openbox minimale
apt-get install openbox obconf obmenu
apt.get install conky tint2

per attivare conky e tint due si deve procedere come segue
touch ~/.config/openbox/autostart.sh
chmod 700 ~/.config/openbox/autostart.sh


il contenuto del file autostart e' il seguente
----------------------------------------------------
# Run the system-wide support stuff . 
$GLOBALAUTOSTART 
(sleep 1 && tint2) & 
(sleep 1 && conky) & 
------------------------------------------------------

di default conky si aggiorna una volta al secondo ma non e' di interesse e ruba abbastanza cicli alla CPU cosi' ho modificato il valore update_interval in /etc/conky/conky.conf portandolo a 15.0

con questa configurazione ed Openbox in esecuzione si ha una occupazione della RAM di 46 MB (aprendo una shell di XTerminal si passa a circa 51 Mb con una occupazione di spazio disco di circa 1.5 Gb).
Tramite OBConf ho impostato una sola finestra di desktop

Per gestire la reti wireless in modo umano ho montato come network manager wicd
apt-get install wicd 


che deve essere attivato con il comando
wicd-client

(attenzione: se non e' presente deve essere inserita a mano la scheda wlan0 all'interno della configurazione)

Un paio di programmi di comune utilizzo su X (un leggero browser ed editor di testo)
apt-get install midori
apt-get install leafpad
apt-get install mupdf (visualizzatore pdf)

Per effettuare degli screenshot ho installato scrot
apt-get install scrot

che si usa con la seguente sintassi
scrot -d 5 (salva lo schermo con un ritardo di 5 secondi)

Data che X non sara' sempre usato, per massimizzare lo schermo della consolle testuale, si puo' modificare GRUB in modo che in partenza la shell sia in modalita' 1024x768 editando il file /etc/default/grub, togliendo il commento a  GRUB_GFXMODE=640x480 e portandolo a 1024x768.
Si deve poi aggiungere la linea
GRUB_GFXPAYLOAD_LINUX=keep

per rendere le modifiche operative si lancia poi
update-grub2

A questo punto si possono togliere un po' di demoni che non servono. Visto che la batteria non e' funzionante e che il BIOS non accetta la modalita' Speedstep si puo' rimuovere ACPI
apt-get remove acpi
Visto che non e' previsto di utilizzare dischi di rete mappati NFS via anche questo servizio
apt-get --purge remove nfs-common rpcbind
Il sistema non ha un modulo Bluetooth e potrei disinstallare il demone ma visto mi potrebbe servire per un dongle USB Bluetooth lo disattivo semplicemente dal boot  modificando /etc/default/bluetooth ed editando
BLUETOOTH_ENABLED=0

Via anche il client di CUPS (di solito non stampo)
apt-get remove cups 

Per il demone Avahi ho preferito disattivarlo piuttosto che disinstallarlo perche' puo' sempre tornare utile. Si digita quindi il file 
sudo update-rc.d -f avahi-daemon remove