martedì 21 ottobre 2014

SSH ed XForwading

Normalmente SSH viene usata per l'amministrazione remota a livello di shell
E' possibile instradare anche una connessione criptata del server X mediante SSH

per avviare lato client l'XForwarding e' sufficiente aggiungere lo switch -X

da una macchina Linux e' possibile scrivere
ssh -X luca@xxx.xxx.xxx.xxx

una volta effettuato il login ci si trova in shell senza che apparentemente ci sia stato un effetto dello switch -X. Se pero' si lancia un applicativo X (tipo gedit) si vedra' comparire lato client la finestra di Gedit...da notare bene che questa applicazione sta girando sul server remoto per cui gli eventuali file saranno salvati sul disco fisso remoto
Se invece di un applicativo si vuole interagire con tutto il desktop e' sufficiente digitare
gnome-session
per aprire (per esempio) il desktop di Gnome

Una sessione X remota su Mac Os X

Un aspetto curioso e' che quanto descritto funziona anche su Mac OS X  a patto di avere installato il pacchetto X11

Gedit in sessione remota su Mac Os X

Gedit in sessione remota su Mac Os X (da notare che il salvataggio e' sul disco del server remoto)

Quanto descritto e' stato testato, senza modifiche al demone del server ssh, sia su Ubuntu 14.04 che su Debian 7