martedì 17 febbraio 2015

RSync Linux to Mac

Dovendo scambiare qualche tera di dati tra una macchina Linux ed un Mac Os X Server 10.9 ho provato a lanciare un rsync al posto di un piu' comune scp

Il primo problema individuato e' stato che su Linux era installata una versione 3.1.1 di rsync mentre su Mac era presenta una vetusta 2.6.9 (rilasciata nel 2006!!!). Cioe' creava conflitto nella trasmissione dei dati

Grazie al progetto Rudix e' stato possibile installare la versione piu' recente e rendere compatibili nel numero di versione la parte Linux e Mac

Rilanciato lo scambio dati, questo e' iniziato ma non riusciva a copiare alcuni file perche' la codifica dei caratteri del nome file era in UTF-8 multibyte (caratteri speciali in particolar modo lettere accentate)

Uno dei suggerimenti trovati su Internet era quello di definire lo switch

--iconv=utf8,latin1

ma all'atto pratico non ha funzionato (alcuni utenti riportano che sia un problema specifico dello scambio da Linux a Mac

Ha invece avuto successo effettuare prima una conversione dei nomi prima di rsync con il comando

convmv -f latin1 -t utf8  --notest file_name

(l'ultimo switch e' quello che rende operativo il cambio di codifica, senza questo viene solo effettuata una simulazione)