venerdì 22 gennaio 2016

Ublox NEO M8N su Arduino

Dopo aver provato vari moduli GPS (qui e qui) per il mio acquisitore, ho comprato un UBlox Neo-M8N che dovrebbe garantire prestazioni un po' piu' professionali mantenendo il costo attorno ai 20-30 euro

In realta' il chip Ublox da solo e' sostanzialmente inutile perche' ha bisogno di elettronica di contorno e non e' banale da saldare in quanto e' SMD, quindi conviene comprare una scheda gia' assemblata. Ho preso quindi su Aliexpress il modulo sottostante, comprensivo di antenna passiva, che giunge con uno strano connettore a 4 fili ed uno a due fili


con un po' di ricerca ho scoperto che questo tipo di connettore e' compatibile con gli autopilot PixHawk, in pratica si tratta di un  modulo pronto per essere montato su un drone. Il mio obbiettivo era quello invece di usarlo con Arduino e visti i cavi sottili ho dovuto usare una millefori per fare una stabile di collegamento tra due tipi di fili di spessore differente 




Per testare il modulo e' disponibile il software Ucenter  per Windows. Non avendo a portata di mano una cavo FTDI ho connesso la seriale TTL dell'Ublox ad una Arduino su una seriale software per poi ridigere tutto sulla porta USB della Arduino (attenzione : il Neo-M8N ha una alimentazione massima a 3.3 V)

Questo e' lo sketch impiegato disponibile tra gli esempi della IDE di Arduino
----------------------------------------

#include <SoftwareSerial.h>

SoftwareSerial mySerial(2, 3); // RX, TX

void setup() {
  Serial.begin(9600);
  while (!Serial) {
  }

  mySerial.begin(9600);
}

void loop() { // run over and over
  if (mySerial.available()) {
    Serial.write(mySerial.read());
  }
  if (Serial.available()) {
    mySerial.write(Serial.read());
  }
}

----------------------------------------

Con il software Ucenter e' semplice avere una rappresentazione grafica della distribuzione dei punti. La nuvola dei punti e' rimasta nell'intorno di +/- 2 m con una standard deviation  inferiore al metro
Si vede chiaramente anche con l'Ublox riceva segnali sia GPS che Glonass


Questa e' la traccia invece plottata sul terreno. La posizione reale era al centro del rettangolo marrone


Questa e' la variazione in altezza registrata

Il modulo testato e' decisamente veloce nell'acquisizione ed ha delle caratteristiche migliori di Adafuit ad un prezzo comparabile. Cio' che manca e' la presenza di un Pin che permetta di spengere l'antenna per risparmiare energia