giovedì 19 maggio 2016

Ripulire perdita di liquido da batterie / pile

Capita ogni tanto di scordarsi le batterie all'interno di un dispositivo e poi di trovare la sopresa della perdita del liquido interno con la formazione di un materiale biancastro che avvolge i contatti e la batteria stessa.
La cosa si fa tremenda quando il materiale impedisce l'uscita della batteria stessa, come nel caso in foto



Una soluzione molto semplice e  funzionante e' quella di usare l'aceto da cucina. Si sviluppa una reazione tra l'acido acetico e la patina che genera una effervescenza e che di fatto libera la pila e pulisce i contatti




Dal punto di vista strettamente chimico non saprei bene come funziona la cosa. Il reagente contenenuto nell'aceto e' sicuramente l'acido acetico. Su alcuni siti indicano che il materiale bianco e' idrossido di potassio (per pile alcaline) ma la reazione (ripresa da qui) produce acqua e non gas per cui non e' quello che ho visto io

                                     NaOH(aq) + CH3COOH(aq) → CH3COONa(aq) + H2O(l)



Insomma, non so perche' ma decisamente funziona

Ho provato lo stesso sistema su una vecchia calcolatrice Casio di fine anni 70. In questo caso l'ossido si presenta di colore verde rame (non so se e' il colore del contatto ossidato od il colore di quanto fuoriuscito dalla batteria). I contatti si presentano fortemente corrosi


In questo caso il sistema dell'aceto non funziona. Credo che in quel periodo si usassero pile con composizione differente