mercoledì 26 ottobre 2016

Frane a Pelago

Durante i periodo di tesi (e per le escursioni) mi sono trovato spesso a percorrere la strada che da Pontassieve porta alla Consuma e mi sono sempre chiesto il motivo della forma del versante indicato dalla freccia.


Da un estratto del Piano Strutturale del Comune di Pelago Tav. G.02 Novembre 2013 aggiornato a marzo 2014 l'area di interesse (al centro dell'immagine sottostante) e' circondato da orli di scarpata e corone di frana attive ed inattive


Guardando nella parte basale del pendio si vede quelli che sembrano gli accumuli al piede della frana

A questo punto mi sono incuriosito se si osservano movimenti dall'analisi dei permanent scatterers. I dati sono pubblici ma non facilmente reperibili. Si deve andare sul portale cartografico nazionale, selezionare il servizio WMS (il tema non e' listato in basso) e cercare Progetto Permanent Scatterer (http://wms.pcn.minambiente.it/pst) per poi selezionare la propria area (Firenze) ed il satellite di riferimento (ERS o CSK Cosmo SkyMed)


Da questa immagine non sembra che vi sia attivita' di versante