mercoledì 26 dicembre 2018

Let's Encrypt e DynDNS su Debian

Ad oggi diventa sempre piu' frequente la necessita' di usare connessioni HTTPS e spesso cio' crea problemi nella fase di sviluppo quando si devono fare delle semplici prove prima di andare in produzione




Una soluzione puo'essere quella di usare i certificati di Let's Encrypt, che garantiscono un traffico criptato su canale HTTPS ma non danno garanzie sull'autenticita' del host da cui le informazioni vengono (Let's Encrypt non effettua nessuna verifica sulla veridicita' dell'host e dell'organizzazione che lo mantiene)

Prima di procedere bisogna pero' indicare che i certificati di Let's Encrypt vengono forniti a server identificati via DNS e non via semplice IP (come spesso accade nelle macchine di sviluppo). Si puo' ovviare con un DNS Dinamico come DynDNS

Su Debian si procede installando il client di DynDNS

apt-get install ddclient

creando il nuovo dyndns nell'interfaccia web di https://dyndns.it/ 

e configurando il file /etc/ddclient.conf (il nome host e' quello inserito nella pagina web e scelto dall'utente nel formato xxxx.ns0.it

# /etc/ddclient.conf
protocol=dyndns2
use=web, web=checkip.dyndns.it
server=update.dyndns.it
login=INSERIRE_IL_PROPRIO_USERNAME
password='INSERIRE_LA_PROPRIA_PASSWORD'
INSERIRE_IL_NOME_HOST


si controlla che tutto sia a posto con

ddclient -debug

e poi si lancia il servizio

/etc/init.d/ddclient restart

si passa quindi a configurare la parte https

wget https://dl.eff.org/certbot-auto 
chmod a+x certbot-auto

e si lancia lo script specificando il web server

certbot-auto --apache

durante la configurazione si dovra' rispondere ad alcune domande

I certificati di Let's Encrypt hanno validita' di 90 giorni e quindi ci puo' essere la necessita' di mettere in cron il rinnovo automatico con

certbot-auto renew

Nessun commento:

Posta un commento