venerdì 28 giugno 2013

Emulatore Android Genymotion


Avendo visto un po' di recensioni positive ho provato l'emulatore Android Genymotion.

Come gia' visto in altri post si possono usare emulatori differenti da quello presente nell'SDK, per esempio usando Virtual Box... in questo caso l'emulatore e' stato scritto ex-novo.

Per la prova ho lanciato sulla stessa macchina una emulazione di un NeXus S con le API16





I risultati si commentano da soli

Emulatore Genymotion 18 secondi
Emulatore SDK 1 inuto e 28 secondi

Pattern Lock and Unlock su Android

Per cercare di limitare i danni dalla perdita del telefono (vedi il precedente post) ho deciso di abilitare il Pattern Lock di Android ...e' un po' scomodo ma puo' valere la pena tenerlo abilitato



Ma e' vera sicurezza ?
Basta un po' di ricerca per trovare su YouTube video come questo


dove si insegna la procedura per rimuovere il Pattern Lock.
L'unico dettaglio non scontato e' che il telefono abbia il Debugging abilitato (ma dato che ogni tanto sviluppo per Android tutte le mie perifieriche sono abilitate)
Si deve collegare il cavo ed avere l'SDK Android disponibile, dopo di cio' da shell si digitano i comandi

adb shell
su
rm /data/system/locksettings.db
rm /data/system/locksettings.db-wal
rm /data/system/locksettings.db-shm
reboot


Oltre a cio' c'e' da segnalare che dopo tre falliti tentativi il telefono si blocca e deve essere attivata una differen

Abbondare un telefono cellulare

Mi e' capitato di trovare in un cestino della spazzatura un nemmen troppo vecchio cellulare Sony Ericsson W395 rotto e privo di battera ma ero sempre stato incuriosito dal sistema di chiusura a slide e lo ho preso per studiarlo

In realta' il sistema a slitta di chiusura e' piuttosto banale ma quasi per caso mi sono accorto di una sorpresa; il cellulare era dotato di una porta per micromemoria e dentro era custodita una memoria




Di primo acchito ho estratto la memoria e la ho inserita nel lettore di microSD ma con mia sorpresa il fattore di forma era leggermente differente .. diciamo piu' quadrato


Leggendo meglio infatti non si tratta di un formato MicroSd ma di un formato M2, prodotto da Sony (guarda caso) e di cui al momento attuale e' stata sospesa la produzione.
In ogni caso con un lettore di schedine multiplo sono riuscito ad accedere alla memoria e di fatto ad entrare  virtualmente nella vita privata di un'altra persona.
Ovviamente non ho spulciato il contenuto in foto della scheda ne' altri dati sensibili, dopo aver accertato che era possibile ho formattato la memoria ma la considerazione e' banale....se perdendo od abbandandonando un telefono piuttosto vecchio (non certo uno smartphone Android od IPhone o Windows) si puo' esporre cosi' il proprio privato cosa accadrebbe se perdessi il mio telefono Android collegato al mio account Google dove c'e' praticamente di tutto (con la falsa sensazione di essere al sicuro) ???


USB Ethernet Dongle Apple A1277 su Debian

Recentemente mi e' stato presato l'adattatore Ethernet USB A1277 della Apple e ero curioso di vedere come avrebbe reagito la mia Debian Box


Una volta inserito nella porta USB il log ha mostrato quanto segue
-----------------------
Jun 27 23:18:27 debian kernel: [  426.872207] usb 1-3: new high-speed USB device number 5 using ehci_hcd
Jun 27 23:18:27 debian kernel: [  427.021199] usb 1-3: New USB device found, idVendor=05ac, idProduct=1402
Jun 27 23:18:27 debian kernel: [  427.021213] usb 1-3: New USB device strings: Mfr=1, Product=2, SerialNumber=3
Jun 27 23:18:27 debian kernel: [  427.021224] usb 1-3: Product: Apple USB Ethernet Adapter
Jun 27 23:18:27 debian kernel: [  427.021233] usb 1-3: Manufacturer: Apple Inc.      
Jun 27 23:18:27 debian kernel: [  427.021241] usb 1-3: SerialNumber: 019F66
Jun 27 23:18:27 debian mtp-probe: checking bus 1, device 5: "/sys/devices/pci0000:00/0000:00:1d.7/usb1/1-3"
Jun 27 23:18:27 debian mtp-probe: bus: 1, device: 5 was not an MTP device
Jun 27 23:18:27 debian kernel: [  427.479994] asix 1-3:1.0: eth1: register 'asix' at usb-0000:00:1d.7-3, ASIX AX88772 USB 2.0 Ethernet, 00:1f:5b:ff:27:2e
Jun 27 23:18:27 debian kernel: [  427.480945] usbcore: registered new interface driver asix
Jun 27 23:18:28 debian kernel: [  428.407986] ADDRCONF(NETDEV_UP): eth1: link is not ready
-----------------------

La periferica ha quindi iniziato a funzionare perfettamente senza nient'altro da fare (Debian Wheezy)

giovedì 27 giugno 2013

Cavo seriale USB ADJ

Visto che ho perso il precedente convertitore da Seriale ad USB ne ho ripreso un altro.
Stavolta la scelta obbligato e' stata sul cavo della ADJ

Il problema e' che il componente non riportava all'interno della confezione ne' un libretto di istruzioni ne' un CD con i driver (almeno per Windows), tantomeno la compatibilita' con Linux


una volta inserito nella mia Debian Box il cavo e' stato riconosciuto con il seguente log
-----------------------------
Jun 25 18:02:19 debian kernel: [  139.010458] usbserial: USB Serial Driver core
Jun 25 18:02:19 debian kernel: [  139.021465] USB Serial support registered for pl2303
Jun 25 18:02:19 debian kernel: [  139.021543] pl2303 5-1:1.0: pl2303 converter detected
Jun 25 18:02:19 debian kernel: [  139.032608] usb 5-1: pl2303 converter now attached to ttyUSB0
Jun 25 18:02:19 debian kernel: [  139.032720] usbcore: registered new interface driver pl2303
Jun 25 18:02:19 debian kernel: [  139.032733] pl2303: Prolific PL2303 USB to serial adaptor driver
-----------------------------

Piu' difficile e' stato reperire il giusto driver per Windows. Quello funzionante e' risultato essere il Prolific USB-to Serial Comm Port


Modem PN51T

Occasionalmente il model PN51T perde i settaggi come per esempio il Pin Code (con conseguente Led rosso in corrispondenza dell'icona all'estrema destra)

Per fare cio' si devono ricordare un po' di cose

L'IP e' fisso a  192.168.0.1 ed il Pin Code e' 0000


Se e' necessario inserire il Pin Code dalla Interfaccia Web compare un nuovo campo sotto quello della password dove mettere il Pin


La password di default e' admin (anche questa ogni tanto si perde)
La chiave WPA per l'accesso all'access point e' invece nascosta sotto il coperchio

mercoledì 26 giugno 2013

Arduino Uno + Display Nokia 5110 = Mandelbrot 48x84

In questo post viene descritto come disegnare un insieme di Mandelbrot utilizzando una Arduino Uno ed un display Nokia 5110

Il display, utilizzato per esempio nel telefono Nokia 3310, viene adesso venduto separatamente ed ha una risoluzione di 84x48 pixel monocromatici

Il mio vecchio Nokia 3310

Il modello usato nell'esempio e' stato acquistato per circa 5 euro da DealExtreme ed a differenza del display originale, connesso con un cavo flat, utilizzata una strip per connetterlo facilmente ad una breadboard

Per l'utilizzo si devono inserire le librerie Arduino per il controller 8544 e per la grafica 

Attenzione che rispetto agli esempi riportati su Internet i nomi dei pin sono leggermente differenti e con un ordine differente tra quelli di Adafruit o Sparkfun e quello comprato su DealExtreme...comunque anche senza istruzioni si riesce a venirne a capo semplicemente


Usando una Arduino Uno e' importante inserire le resistenze (come indicato qui)  in quanto la tensione di esercizio del display e' di 3.3 V



Di seguito lo script per la realizzazione di Mandelbrot

--------------------------------
#include <Adafruit_GFX.h>
#include <Adafruit_PCD8544.h>

// tempo di esecuzione 
// 1minuto e 15 secondi su Arduino Uno
// aggiornando il display solo alla fine
// 2 minuti ed 11 secondi aggiornando il display ogni pixel


// 48 righe
// 84 colonne
#define SCREEN_WIDTH 84
#define SCREEN_HEIGHT 48

// pin 7 - Serial clock out (SCLK)
// pin 6 - Serial data out (DIN)
// pin 5 - Data/Command select (D/C)
// pin 4 - LCD chip select (CS)
// pin 3 - LCD reset (RST)
Adafruit_PCD8544 display = Adafruit_PCD8544(7, 6, 5, 4, 3);

float re_min = -2.0;
float im_min = -1.2;

float re_max = 1.0;
float im_max = 1.2;

int iterazioni = 1024;


float a,b;
float x,y,x_new,y_new;

int test;

int k,j,i;



void setup()   {
  display.begin();
  display.setContrast(50);
  display.clearDisplay();   // clears the screen and buffer

  float re_factor = (re_max-re_min);
  float im_factor = (im_max-im_min);
    

for (i=0;i<SCREEN_HEIGHT;i++)
     {
     for (j=0;j<SCREEN_WIDTH;j++)
      {
      a = re_min+(j*re_factor/SCREEN_WIDTH); 
      b = im_min+(i*im_factor/SCREEN_HEIGHT);
      
      x = 0;
      y = 0;
      test = 0;
      
      for (k=0;k<iterazioni;k++)
       {
       x_new = (x*x)-(y*y)+a;
       y_new = (2*x*y)+b;
       if (((x_new*x_new)+(y_new*y_new))>4)
        {
        test = k;
        if (k%2 == 0) display.drawPixel(j, i, BLACK);
        display.display();       
        break;
        }
       x = x_new;
       y = y_new;
       }
             
      }
    
     }

  //altrimenti se si fa tutto alla fine e' molto piu' veloce
  display.display();
  delay(2000);
}


void loop() {
  
}

martedì 25 giugno 2013

Internet via satellite

Recentemente mi sono trovato a soggiornare in (credo) uno dei pochi posti in Italia a scarsissima connettivita'. L'unica telefonia mobile funzionante era quella relativa a TIM mentre Wind e Vodafone erano completamente assenti (nonostante le due tacche il telefono riportava l'errore di rete non supportata)

La connesione mobile Internet di TIM andava solo in Edge ed a velocita' molto variabili (anche zero byte)

Per questo motivo il gestore del campeggio si e' attrezzato con un collegamento satellitare TooWay che a differenza delle prime connessione satellitare via Internet non ha bisogno di una linea telefonica di supporto in quanto sia la trasmissione che la ricezione avviene attraverso la parabola

La velocita' di trasferimento, nonostante la pubblicita' del sito, e' sconfortante ma del resto quando non si hanno alternative anche pochi kb al secondo possono essere utili per leggere la posta