giovedì 7 marzo 2019

Oscilloscopio DSO150 Shell ed Arduino Uno

Ho preso un oscilloscopio portatile DSO150 per una trentina di euro (gia' montato ad esclusione del case)


Premendo i primi due pulsanti (V/Div e Sec/Div) ed agendo su Adj si puo' modificare le divisioni sull'asse verticale da 5mv/Div a 20V/Div e sull'asse orizzontale da 10 us/Div a 500 s/Div.
Agendo su Trigger si puo' avere l'impostazione Automatica, Normale e Single (L'icona piu' a destra del Trigger indica se il trigger avviene in fase ascendente o discendente)
Premendo il tasto OK si manda in Hold il dispositivo

Se si preme due volte il pulsante Sec/Div il cursore nella parte alta diventa blu e con ADJ si puo' spostare a destra e sinistra il grafico

Attenzione : il valore V picco-picco risulta essere di 0.5 V mentre la Arduino ha una tensione sul pin di 5 V. Tale differenza di valori e' dovuta al fatto che la sonda ha una attenuazione di un fattore 10

Usando il solo comando ADJ si trasla verso l'alto e verso il basso tutto il grafico

Se si usa lo script sotto stante su Arduino e si collega la sonda al pin 11 e si collega il GND dell'Arduino al GND a coccodrillo della sonda si ottiene il risultato della foto soprastante
------------------------------------------------------------
void setup() {
  pinMode(11, OUTPUT);
}

void loop() {
  digitalWrite(11, HIGH);   
  delay(10);                      
  digitalWrite(11, LOW);    
  delay(10);                       

}
------------------------------------------------------------



A sinistra il coccodrillo GND della sonda ed in grigio la sonda
Il dispositivo viene venduto anche con due coccodrilli al posto della sonda P6020 con attacco BNC ma meglio spendere qualche euro in piu'

L'alimentazione e' a 9 Volt con pin centrale positivo. Il consumo del dispositivo e' modesto ed oltre che da alimentatore di rete puo' essere utilizzata anche una comune batteria da 9V



Aggacciando la sonda all'anello accanto al BNC c'e' un segnale di test pari a 1KHz


Si vede come la parte superiore dello schermo sia popolata da molti indicatori...cio' rende un po' difficile la lettura del segnale (Duty cicle e' il rapporto, in un'onda quadra, tra il valore del tempo trascorso sullo stato alto rispetto a quello basso. Vengono inoltre riportata la frequenza, il periodo, il Max, Min voltaggio, il voltaggio medio, il valore di voltaggio picco-picco ed il voltaggio RMS ovvero il valore medio quadratico dell'onda))...in pratica e' il valore Vpp per l'inverso della radice quadrata di 2. La modalita' GND serve a centrare l'asse delle y sullo zero



Nella parte alta c'e' un ulteriore switch AC DC e GND. In modo DC la sonda e' direttamente collegata al dispositivo e si misurano le correnti continue, in modalita' AC viene frapposto un condensatore tra la sonda ed il misuratore in modo da eliminare la parte in corrente continua (ed e' quindi la modalita' idonea a misurare segnali variabili nel tempo

Nessun commento:

Posta un commento