lunedì 16 settembre 2013

Mac Os X in Virtualbox

Mac Os X e' virtualizzabile su VirtualBox in modo nativo ma non e' banale da configurare.

Si ricorda che pur possedendo una licenza di OsX (come nel mio caso) non e' possibile in modo legale virtualizzare il sistema


Per prima cosa va scelto il sistema a 64 Bit (almeno per le versioni moderne tipo Mountaion Lion)


Successivamente si deve garantire almeno 1Gb di Ram, si deve selezionare ICH9 e si deve togliere l'abilitazione di EFI

Per le CPU piu' sono meglio e'

Ovviamente devono essere abilitate le accelerazioni hardware

La memoria video deve impostata al valore massimo con accelerazione hardware



Per quanto riguarda i dischi che si devono montare non riporto le indicazioni esatte perche' si tratta di materiale che puo' essere reperito in modo non legale dai torrent. L'unica cosa che si puo' dire e' che bisogna montare prima un boot da cdrom assieme al' hd virtuale.
Attenzione : e' riportato da altri utenti  che i file che si scaricano da torrent effettuano traffico via rete su indirizzi non appartenenti ad Apple. Cio' puo' voler indicare che nel file immagine sia installato software legato a botnet o simili. Per questo motivo io lo ho provato con la scheda di rete virtuale disattivata


Se si avvia il sistema si entra nell'installazione


e poco dopo si arriva al desktop


Al momento non sono riuscito a far funzionare le estensioni di Virtualbox per cui non sono disponibili il copia/incolla, le cartelle condivise e la modalita' a tutto schermo